Custodire l'incomprensibile

Cuore Immacolato di Maria. “Maria custodiva tutte queste cose nel suo cuore”. Il Vangelo abbinato a questa memoria importante porta in primo piano il valore del silenzio e della preghiera. Cosa è successo a Maria? Cosa la spinge a custodire nel silenzio della riflessione quello che le si agita dentro? Suo figlio Gesù aveva fatto e detto delle cose per lei incomprensibili. Ed era finito lì. Un mistero davanti al quale si possono fare due cose: o irrigidirsi oppure accogliere.

Maria ha scelto di collocare questi tasselli isolati all’interno di una scatola interiore, fatta di rispetto e cura. Ha subito evitato di pretendere di capire, dandosi del tempo per trovare dei fili invisibili con cui collegare tra loro le parti. Quando nella vita le cose non ci sono chiare, quando abbiamo cercato il senso di qualche evento, di qualche periodo, e abbiamo finito con il renderci conto che la risposta ancora non arriva, preferiamo il silenzio e la preghiera a qualunque altra idea ci venga in mente. Forzando non raggiungeremo l’obiettivo. “C’è un tempo per… e un tempo per” dice il Quoelet. Un tempo per raccogliere, per gustare il significato delle cose e un tempo per attendere la lenta maturazione del frutto.

Affidiamoci al Cuore Immacolato di Maria per chiederle il dono del discernimento.

Cuore Immacolato di Maria,
affido a te questo tempo di crescita e di ricerca.
Lo scarto tra ciò che sento e ciò che afferro sia riempito dalla tua dolce presenza. Rassicurami tu, parlami della bellezza della pazienza, che rende desiderabile ogni istante e lo strappa dal rischio del grigiore.
Ricordami che la fiducia è la forza che smuove il mondo, e che dà gioia pura, perché dona la certezza della vittoria contro ogni avversario.
Fammi sentire la dolcezza di quell’ostinato sì che dicesti quando al tempio d’improvviso tutto si fece incomprensibile.

E guidami sulla via della perfetta letizia, quella che tu hai vissuto sempre, facendo sorridere perfino le pietre, che mai avevano sentito sopra di sé dei passi tanto leggeri quanto i tuoi.

Commenti